Il Costa Rica ha una politica orientata all’attrazione e mantenimento di investimenti esteri di elevata qualità. Questa politica è messa in atto dall’azienda per la promozione del commercio estero (PROCOMER), dall’Ente per lo sviluppo e gli investimenti del Costa Rica (CINDE) e dall’Istituto per il Turismo (ICT). La gran parte degli investimenti esteri nel paese sono attualmente concentrati nei servizi, nella manifattura avanzata, nelle scienze mediche, nella manifattua leggera, nel settore alimentare e in quello turistico.  Il CINDE e l’ICT hanno negli anni acquisito una solida reputazione di efficaci guide e sostenitori delle imprese straniere, contribuendo alla continuazione delle attività nel paese e mantenendo con queste un costante dialogo.

 

Esistono diversi tipi di programmi di incentivo agli investimenti (zona franca, regime doganale di perfezionamento attivo, sistema di restituzione daziaria e incentivi per lo sviluppo turistico) sia per le imprese straniere che per quelle nazionali. Questi programmi comprendono esenzioni fiscali e facilitazioni delle procedure burocratiche,

 

La PROCOMER, l’agenzia per la promozione del commercio con l’estero del Costa Rica è responsabile della promozione dei primi tre programmi, mentre l’ICT, l’Ente per il turismo del Costa Rica è responsabile del quarto. Le imprese devono necessariamente optare per uno di questi programmi e attualmente la maggior parte delle imprese (circa 400) sceglie il regime della zona franca o gli incentivi per lo sviluppo turistico (quelle operanti nel settore turistico, che sono circa un migliaio).  

  

A singole imprese è permesso di creare parchi industriali qualificabili come zone franche, purchè posseggano determinate caratteristiche e ottengano tale status dalla PROCOMER. Le imprese all’interno delle zone franche sono esentate dal pagamento di ogni tipo di imposta per un periodo di otto anni e, successivamente, possono godere di un regime agevolato per un certo periodo di tempo. Tuttavia, le aziende  già presenti hanno la possibilità di rinnovare il regime di esenzioni attuando investimenti addizionali. Oltre all’esenzione dalle imposte, le aziende che operano nelle zone franche godono di un regime semplificato degli investimenti, del commercio e delle procedure doganali.

 

Le aziende presenti nelle zone franche non sono solo soggetti esportatori di manufatti, ma anche fornitori di servizi, come ad esempio call center, fornitori di servizi logistici e sviluppatori di programmi informatici. Ulteriori informazioni su queste zone possono essere ottenuti al seguente sito web: https://procomer.com/es/soy/zonas_francas_costa_rica

.