Algeria

Scheda rischio investimenti

Download
ALGERIA.pdf
Documento Adobe Acrobat 336.3 KB

Indice di rischio paese: BB+ (12,25)

 

Dati principali

  • Popolazione totale (stima, luglio 2014): 38.813.722
  • PNL pro-capite PPP in dollari USA (stima, 2013): 12.555
  • Indice di Sviluppo Umano (stima, 2013): 0,717
  • Rapporto debito PIL % (stima, 2013): 9,21
  • Principali trattati e convenzioni internazionali multilaterali in materia di riconoscimento di sentenze arbitrali o giudiziali internazionali: WB-ICSID; MIGA; CREFAA
  • Principali gruppi di opposizione armata nel paese: AQMI, Al-Morabitun/MUJAO

 

 

 

Malgrado la cessazione dello stato di emergenza nell’aprile 2011, il paese ha compiuto pochi progressi in termini di rispetto dei diritti umani. Le autorità hanno continuato a proibire manifestazioni pubbliche e a reprimere la libertà di associazione nel paese. Le ultime elezioni tenutesi nel paese sono state le presidenziali dell’aprile 2014, che hanno riconfermato alla presidenza del paese  Abdelaziz Bouteflika, ininterrottamente in carica dal 1999, con l’81,53 percento dei voti favorevoli. Le elezioni sono state, tuttavia, caratterizzate da una bassa partecipazione e un’alta percentuale di voti irregolari. Lo sfidante del presidente, l’ex primo ministro Alì Benfis, ha denunciato massicce frodi, accusando il consiglio costituzionale di coprirle. Dal gennaio 2013 all’aprile 2014, il governo ha continuato a reprimere i diritti sindacali e arrestato leader sindacali e attivisti. Gruppi armati islamici jihadisti hanno continuato a compiere attentati e altre azioni armate contro obiettivi governativi, militari e civili, culminati con l’attacco all’impianto di estrazione del gas di In Amenas, nel gennaio 2013. A metà dicembre 2013, il governo ha dichiarato di avere ucciso 220 terroristi dall’inizio dell’anno.   

 

Composizione dell'indice di rischio paese

 

1. Divario tra sviluppo sociale e sviluppo economico: punti  1,25/4

 

2. Violazioni dei diritti umani: punti 3/4

 

3. Conflitti armati, presenza o attività di gruppi armati e rischio terroristico: punti 3/5

 

4. Sfiducia nelle istituzioni e percezione della corruzione: punti 1,25/4

 

5. Rischio finanziario paese: punti 0/5

 

6. Difficoltà di fare business nel paese: punti 3/3,25

 

7. Rischio di esproprio ed efficacia degli strumenti di protezione degli investimenti: punti 0,75/8