Burkina Faso

Scheda rischio investimenti

Download
BURKINA FASO.pdf
Documento Adobe Acrobat 327.0 KB

Indice di rischio paese: BB+ (11,00)

 

Dati principali

  • Popolazione totale (stima, luglio 2014): 18.365.123
  • PNL pro-capite PPP in dollari USA (stima, 2013): 1.602
  • Indice di Sviluppo Umano (stima, 2013): 0,388
  • Rapporto debito PIL % (stima, 2013): 25,17
  • Principali trattati e convenzioni internazionali multilaterali in materia di assicurazione contro i rischi politici degli investimenti e il riconoscimento di sentenze arbitrali o giudiziali internazionali: WB-ICSID; MIGA; CREFAA; OHADA
  • Principali gruppi di opposizione armata nel paese: Nessuno

 

Il Burkina Faso è uno dei paesi a più basso reddito di tutta l’Africa occidentale, con un’economia fortemente incentrata sull’agricoltura di sussistenza. Per quanto il paese possieda notevoli riserve d’oro, la gran parte delle entrate per molti abitanti del paese provengono dalla coltivazione del cotone.Sin dal 1987, a seguito di un colpo di stato, il paese è guidato dal presidente Blaise Compaoré, rieletto nel 2010 con oltre l’ottanta percento dei voti. Dopo le proteste di massa e un ammutinamento dell’esercito avvenuti nel 2011, il paese è andato apparentemente stabilizzandosi. Le ultime elezioni legislative e comunali del dicembre 2012, hanno visto la riaffermazione del Congress for Democracy and Progress (CDP), il partito del presidente, che con il 48,66 percento dei voti ha conquistato settanta dei 127 seggi in parlamento, e la grande maggioranza dei posti a livello locale. Sebbene gli osservatori abbiano dichiarato le elezioni libere e ordinate, i partiti dell’opposizione hanno denunciato frodi e irregolarità, in seguito alle quali sono stati invalidati i risultati in 691 seggi e si sono tenute nuove consultazioni nel febbraio 2013. Il presidente e il CDP hanno, comunque, continuato a dominare l’apparato dello stato e i processi politici del paese e a utilizzare la propria posizione dominante per conferire vantaggi, in particolare a imprenditori e uomini d’affari legati a essi. La corruzione all’interno dell’apparato statale continua a costituire un problema irrisolto.

 

 

Composizione dell'indice di rischio paese

 

1. Divario tra sviluppo sociale e sviluppo economico: punti  0/4

 

2. Violazioni dei diritti umani: punti 1/4

 

3. Conflitti armati, presenza o attività di gruppi armati e rischio terroristico: punti 0,50/5

 

4. Sfiducia nelle istituzioni e percezione della corruzione: punti 1,50/4

 

5. Rischio finanziario paese: punti 5/5

 

6. Difficoltà di fare business nel paese: punti 3/3,25

 

7. Rischio di esproprio ed efficacia degli strumenti di protezione degli investimenti: punti 0/8