Rispetto dei diritti umani

LIBERTA’ POLITICHE E ASSOCIATIVE

 

I)     Libertà di scegliere il proprio governo

 

Capo Verde è storicamente una stabile democrazia. Il primo ministro,  José Maria Neves, è al suo terzo mandato, dopo che il suo partito, il Partido Africano para a Independência de Cabo Verde (PAICV),  ha vinto le elezioni legislative del 2011. Le elezioni sono state giudicate libere e corrette dagli osservatori internazionali.

 

II)     Libertà di riunione e di associazione

 

La costituzione sancisce la libertà di stampa, il diritto di riunione e di associazione e il governo del paese rispetta questi diritti. Non si registrano casi di prigionieri politici e la violenza politica nel paese è inesistente.

 

GIUSTIZIA E OPERATO DEGLI APPARATI DI SICUREZZA

 

I)              Uccisioni arbitrarie / arresti, detenzioni sequestri e sparizioni politicamente motivati / torture e altri trattamenti degradanti perpetrati da parte degli apparati di sicurezza


Nel 2013 si sono avuti solo alcuni casi isolati in cui membri delle forze di sicurezza, di loro iniziativa, hanno commesso violenze su detenuti. Il governo ha comunque preso provvedimenti per punire i responsabili e le autorità di pubblica sicurezza hanno intrapreso azioni disciplinari contro i responsabili.

 

II)            Arresti e detenzioni arbitrarie, funzionamento dell’apparato giudiziario

 

La costituzione e le altre leggi del paese proibiscono gli arresti e le detenzioni arbitrarie e le autorità, in generale, rispettano tali proibizioni. Il potere giudiziario opera in modo indipendente dagli altri poteri dello stato, anche se risulta avere carenze di personale e inefficienze. Per legge, le persone fermate perché sospettate di avere commesso reati devono essere portate davanti a un giudice entro quarantotto ore. Tuttavia, nella maggior parte dei casi i fermati attendono per tempi più lunghi. Nel paese è applicato un sistema di libertà temporanea su cauzione. Le autorità permettono ai detenuti un rapido accesso ai propri avvocati e contatti con i loro parenti. Se il detenuto non è in grado di pagarsi un avvocato, glie ne viene assegnato uno d’ufficio. Poiché il sistema giudiziario del paese è sovraccarico,  i casi penali spesso terminano quando le accuse sono fatte cadere prima che si arrivi a determinare l’innocenza o la colpevolezza dell’imputato.

 

III)           Condizioni di vita della popolazione carceraria

 

Le condizioni delle prigioni rispettano gli standard internazionali e il governo di Capo Verde permette le visite da parte di osservatori indipendenti al loro interno. Si registra soprattutto un problema di sovraffollamento, dovuto alla limitata capacità delle infrastrutture.

 

IV)           Lotta alla corruzione nel settore pubblico

 

La legge stabilisce sanzioni penali per i reati di corruzione nella pubblica amministrazione, stabilendo per i funzionari dello stato responsabili di atti di corruzione pene detentive fino a quindici anni di carcere.  Non risultano particolari casi di corruzione nel settore pubblico. Nel 2009, il governo ha creato un’unità d’informazione finanziaria specializzata nel contrasto alle attività di riciclaggio di denaro sporco.

 

LIBERTA’ DI STAMPA

 

Il governo del paese ha continuato a rispettare la libertà di parola e di stampa e non sono stati registrati casi di minacce, intimidazioni o censura di qualsiasi genere ai danni dei mezzi di informazione.