Egitto

Scheda rischio investimenti

Download
EGITTO.pdf
Documento Adobe Acrobat 336.3 KB

Indice di rischio paese: B- (20,00)

 

Dati principali

  • Popolazione totale (stima, luglio 2014): 86.895.099
  • PNL pro-capite PPP in dollari USA (stima, 2013): 10.400
  • Indice di sviluppo Umano (stima, 2013): 0,682
  • Rapporto debito PIL % (stima, 2013): 87,1
  • Principali trattati e convenzioni internazionali multilaterali in materia di riconoscimento di sentenze arbitrali o giudiziali internazionali:WB-ICSID; MIGA; CREFAA
  • Principali gruppi armati presenti nel paese: Ansar Bayt al-Maqdis (ABM); Ajnad Misr (Soldati dell'Egitto)

 

Ponte tra due continenti, l’Egitto rappresenta la terza più grande economia in Africa ma anche uno dei paesi politicamente più irrequieti del continente. Dopo la rivoluzione culminata con la deposizione del presidente Mubarak, il paese è passato attraverso un periodo d’instabilità politica, tensioni e violenza, che continua a rimanere irrisolto. Colpito da un rallentamento della crescita della propria economia, disoccupazione in aumento e da un crollo degli investimenti e delle entrate turistiche, una importante fonte di entrate valutarie, L’Egitto non è stato in grado di promuovere riforme radicali per rilanciare lo sviluppo e allontanare lo spettro di una crisi economica e sociale.  La svolta autoritaria e repressiva del governo del presidente Mohamed Morsi ha scatenato la reazione degli ambienti più laici e insofferenti all'islamismo radicale, culminata il 3 luglio 2013 nella sua deposizione da parte del generale Abdel Fattah el-Sisi. Le forze anti Morsi hanno scatenato una violenta repressione in tutto il paese che nel solo periodo luglio-agosto 2013 ha causato 1.300 morti e l’arresto di 3.500 sostenitori dei Fratelli Mussulmani. Le elezioni presidenziali, tenute il 26-28 maggio 2014 e boicottate dai principali partiti dell'opposizione, hanno visto la netta vittoria di el-Sisi. Rivolte violente, attentati terroristici e repressioni da parte del governo sono continuati in tutto il paese, mentre il governo non ha mostrato alcuna volontà di riconciliarsi con le forze pro-Morsi.

 

 

Composizione dell'indice di rischio paese

 

1. Divario tra sviluppo sociale e sviluppo economico: punti  1/4

 

2. Violazioni dei diritti umani: punti 4/4

 

3. Conflitti armati, presenza o attività di gruppi armati e rischio terroristico: punti 4/5

 

4. Sfiducia nelle istituzioni e percezione della corruzione: punti 1,50/4

 

5. Rischio finanziario paese: punti 4/5

 

6. Difficoltà di fare business nel paese: punti 2/3,25

 

7. Rischio di esproprio ed efficacia degli strumenti di protezione degli investimenti: punti 3,5/8