Eritrea

Scheda rischio investimenti

Download
ERITREA.pdf
Documento Adobe Acrobat 321.0 KB

Indice di rischio paese: CC+ (24,25)

 

Dati principali

  • Popolazione totale (stima, luglio 2014): 6.380.803
  • PNL pro-capite PPP in dollari USA (stima, 2013): 1.147
  • Indice di Sviluppo Umano (stima, 2013): 0,381
  • Rapporto debito PIL % (stima, 2013): 123,77
  • Principali trattati e convenzioni internazionali multilaterali in materia di riconoscimento di sentenze arbitrali o giudiziali internazionali: MIGA;
  • Principali gruppi armati nel paese: Nessuno

 

 

 

L’Eritrea è uno degli stati più poveri del mondo con un’economia principalmente incentrata sull’agricoltura di sostentamento. E’ governata da un regime repressivo e autoritario dominato dal presidente Isaias Afewerki e dal  fronte popolare per la democrazia e la giustizia, il partito unico che lo sostiene al potere e che controlla la maggior parte delle principali imprese del paese. Dall’ indipendenza dall’Etiopia, avvenuta nel 1993, non si sono svolte elezioni. Il regime di Afewerki è responsabile di gravissimi e sistematici abusi ai danni della popolazione e limita con ogni mezzo la libertà di espressione, stampa, riunione, associazione e persino religione.

 

 

Composizione dell'indice di rischio paese

 

1.  Divario tra sviluppo sociale e sviluppo economico: punti  0/4

 

2. Violazioni dei diritti umani: punti 4/4

 

3. Conflitti armati, presenza o attività di gruppi armati e rischio terroristico: punti 1,75/5

 

4. Sfiducia nelle istituzioni e percezione della corruzione: punti 2,50/4

 

5. Rischio finanziario paese: punti 5/5

 

6. Difficoltà di fare business nel paese: punti 3/3,25

 

7. Rischio di esproprio ed efficacia degli strumenti di protezione degli investimenti: punti 8/8