Guinea Bissau

Scheda rischio investimenti

Download
GUINEA BISSAU.pdf
Documento Adobe Acrobat 331.7 KB

Indice di rischio paese: BB- (15,00)

 

 

Dati principali

  • Popolazione totale (stima, luglio 2014): 1.693.398
  • PNL pro-capite PPP in dollari USA (stima, 2013): 1.090
  • Indice di Sviluppo Umano (stima, 2013): 0,396
  • Rapporto debito PIL % (stima, 2013): 26,7
  • Principali trattati e convenzioni internazionali multilaterali in materia di riconoscimento di sentenze arbitrali o giudiziali internazionali:MIGA;
  • Principali gruppi armati nel paese: AQMI

 

 

Fin dall’indipendenza dal Portogallo, ottenuta nel 1974, la Guinea-Bissau è stata tormentata da colpi di stato, omicidi politici e una guerra civile. Il fragile sistema politico, il debole apparato statale e la povertà diffusa facilitano il permanere di una situazione di corruzione generalizzata a tutti i livelli della società. Nell’aprile 2012, un colpo di stato ha interrotto le elezioni presidenziali e condotto alla formazione di un governo di transizione composto da tutte le correnti del Partido Africano da Independência da Guiné e Cabo Verde (PAIGC), guidato dal presidente Manuel Serifo Nhamadjo e sostenuto dalle forze armate. La situazione di impasse istituzionale si è sbloccata solo a partire dall’aprile 2014, quando si sono tenute nuove elezioni politiche, conclusesi con la vittoria del PAIGC, che ha ottenuto la maggioranza assoluta all’assemblea nazionale e l’elezione, al secondo turno, di  José Mario Vaz come nuovo presidente. Sebbene attualmente non si registri la presenza di gruppi di opposizione armata anti governativa, il paese è esposto a frequenti colpi di stato militari, suscettibili innescare spirali di violenza.Negli ultimi anni, la Guinea Bissau è diventata non solo una dei principali crocevia del transito internazionale di stupefacenti, ma anche uno snodo del terrorismo islamico jihadista internazionale, utilizzato come base operativa per compiere attentati terroristici nella regione da gruppi armati associati ad al Qaida.

 

 

Composizione dell'indice di rischio paese

 

1. Divario tra sviluppo sociale e sviluppo economico: punti  0/4

 

2. Violazioni dei diritti umani: punti 2/4

 

3. Conflitti armati, presenza o attività di gruppi armati e rischio terroristico: punti 1,50/5

 

4. Sfiducia nelle istituzioni e percezione della corruzione: punti 3,50/4

 

5. Rischio finanziario paese: punti 4/5

 

6. Difficoltà di fare business nel paese: punti 3/3,25

 

7. Rischio di esproprio ed efficacia degli strumenti di protezione degli investimenti: punti 1/8