Malawi

Scheda rischio investimenti

Download
MALAWI.pdf
Documento Adobe Acrobat 330.6 KB

Indice di rischio paese: A- (10,00)

 

 

Dati principali

 

  • Popolazione totale (stima, luglio 2014): 17.377.468
  • PNL pro-capite PPP in dollari USA (stima, 2013): 715
  • Indice di Sviluppo Umano (stima, 2013): 0,414
  • Rapporto debito PIL % (stima, 2013): 16,3
  • Principali trattati e convenzioni internazionali multilaterali in materia di riconoscimento di sentenze arbitrali o giudiziali internazionali: WB-ICSID; MIGA
  • Principali gruppi armati nel paese: Nessuno

 

Nell’aprile 2012, a seguito della morte del presidente Bingu wa Mutharika, la vice presidente Joyce Banda ha assunto la presidenzacome stabilito dalla costituzione. Nel maggio 2014 si sono tenute nel paese le elezioni generali, per l’elezione del presidente, il rinnovo parlamento e dei governi locali. Le elezioni presidenziali sono state vinte dal candidato dell’opposizione Peter Mutharika, fratello di Bingu wa Mutharika e sostenuto dal Democratic Progressive Party (DPP). Joyce Banda, leader del People’s Party (PP) è uscita sconfitta, insieme ad altri candidati. Tuttavia, alle elezioni legislative, il DPP ha conquistato solo una risicata maggioranza relativa, ottenendo il 21,98 percento dei consensi e solo cinquantuno dei 193 seggi in parlamento. Gli altri tre principali partiti in competizione hanno ottenuto i seguenti risultati: People’s Party (PP) 18,5 percento (ventisei seggi); Malawi Congress Party (MCP),17,37 percento (quarantotto seggi)  e United Democratic Front, 9,63 percento (quattordici seggi). Le elezioni sono state considerate libere, credibili, calme, pacifiche e corrette da una numerosa missione di osservatori dell’Unione Europea, invitata dalla Malawi Electoral Commission (MEC).Sia i candidati per le presidenziali che i membri dei partiti politici hanno potuto svolgere le proprie campagne elettorali liberamente, organizzando grandi raduni (nel caso dei partiti più grandi) o optando per strategie porta a porta e organizzando piccole riunioni. Tuttavia, come per le precedenti elezioni del 2009, si è registrato un  diseguale accesso ai mezzi di comunicazione tra il partito di governo (il PP) e i partiti e candidati dell’opposizione. Dopo le elezioni è stato formato un nuovo governo sostenuto da un’intesa tra il DPP e l’UDF. Nel paese non si registrano casi di repressione delle opposizioni politiche. Sebbene le autorità pubbliche compiano sforzi per combattere la corruzione, questa pratica si registra a tutti i livelli, favorita anche da un diffuso clima d impunità. Uno scandalo relativo a una grossa frode finanziaria perpetrata ai danni dello stato e le rivelazioni sugli ingenti patrimoni economici posseduti dal precedente presidente Mutharika hanno scosso l’opinione pubblica e la classe politica del paese. Le inchieste della magistratura per far luce su tali fatti sono attualmente in corso.    

 

 

Composizione dell'indice di rischio paese

 

1. Divario tra sviluppo sociale e sviluppo economico: punti  0/4

 

2. Violazioni dei diritti umani: punti 1/4

 

3. Conflitti armati, presenza o attività di gruppi armati e rischio terroristico: punti 0/5

 

4. Sfiducia nelle istituzioni e percezione della corruzione: punti 1/4

 

5. Rischio finanziario paese: punti 5/5

 

6. Difficoltà di fare business nel paese: punti 3/3,25

 

7. Rischio di esproprio ed efficacia degli strumenti di protezione degli investimenti: punti 0/8