Mozambico

Scheda rischio investimenti

Download
MOZAMBICO.pdf
Documento Adobe Acrobat 333.3 KB

 Indice di rischio paese: B+ (16,25)

 

 

Dati principali

  • Popolazione totale (stima, luglio 2014): 24.692.144
  • PNL pro-capite PPP in dollari USA (stima, 2013): 1.011
  • Indice di Sviluppo Umano (stima, 2013): 0,393
  • Rapporto debito PIL % (stima, 2013): 42,8
  • Principali trattati e convenzioni internazionali multilaterali in materia di riconoscimento di sentenze arbitrali o giudiziali internazionali: WB-ICSID; MIGA; CREFAA
  • Principali gruppi armati nel paese: RENAMO

 

 

Il Mozambico è un paese in forte crescita economica, ricco di risorse minerarie, giacimenti di petrolio e gas naturale, ma con un’ampia fascia di popolazione che vive ancora in condizioni di povertà assoluta. Il Frente de Libertação de Moçambique (FRELIMO) guida il paese ininterrottamente dalla sua indipendenza, avvenuta nel 1975. Armando Guebuza, Segretario Generale del FRELIMO è al suo secondo mandato presidenziale. Le elezioni generali del 2009 hanno assicurato una schiacciante vittoria del FRELIMO, che ha conquistato oltre il settantacinque percento dei seggi in parlamento, e di Armando Guebuza, rieletto presidente con il settantacinque percento dei voti. Le elezioni sono state però criticate dagli osservatori internazionali per la mancanza di competizione, trasparenza, integrità, imparzialità e indipendenza. Particolari perplessità hanno suscitato l’esclusione di sei candidati alle presidenziali (su nove complessivi) e il divieto imposto ai candidati di un partito d’opposizione di presentarsi in sette degli undici distretti legislativi del paese. Con l’approssimarsi delle elezioni politiche dell’ottobre 2014, la ripresa degli scontri armati con la RENAMO, che ha già causato un centinaio di morti e diverse centinaia di feriti in tutto il paese, ha alimentato forti timori che si riaccenda un conflitto interno su più vasta scala. Tuttavia, nel settembre 2014, il presidente Guebuza e il leader della RENAMO, Dhlakama, hanno firmato un accordo di pace che ha aperto la strada all’integrazione dei combattenti della RENAMO nell’esercito nazionale e a una maggiore partecipazione e supervisione della RENAMO nelle elezioni politiche di ottobre.

 

 

Composizione dell'indice di rischio paese

 

1. Divario tra sviluppo sociale e sviluppo economico: punti  0/4

 

2. Violazioni dei diritti umani: punti 2,50/4

 

3. Conflitti armati, presenza o attività di gruppi armati e rischio terroristico: punti 3/5

 

4. Sfiducia nelle istituzioni e percezione della corruzione: punti 1,75/4

 

5. Rischio finanziario paese: punti 4/5

 

6. Difficoltà di fare business nel paese: punti 3/3,25

 

7. Rischio di esproprio ed efficacia degli strumenti di protezione degli investimenti: punti 2/8